NEWS JEF INNOVATION

Fondo Europeo di Sviluppo Regionale FESR: Il Programma Marche 2021-2027

Approvata dalla Giunta Regionale Marche la programmazione FESR 2021-27, con una dotazione di ben 585,68 mln di euro.
Il Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2021-27 si prefigge, quale obiettivo principale, di contribuire allo sviluppo e al rilancio strategico del tessuto economico e sociale, favorendo la sostenibilità degli investimenti sul territorio marchigiano, il tutto attraverso l’attivazione delle 3 priorità strategiche dell’Unione Europea:
• OS1 Un’Europa più Intelligente e Competitiva
• OS2 Un’Europa più Verde
• OS5 Un’Europa più vicina ai Cittadini

Al fine di rafforzare la struttura del sistema imprenditoriale ed economico delle Marche, verranno destinate all’OS1 il 55% delle risorse (pari a € 310,85 Mln di euro) finalizzate ad azioni volte principalmente alla specializzazione intelligente dell’economia regionale:
• sviluppare e rafforzare le capacità di ricerca, di innovazione e l’introduzione di tecnologie avanzate per la transizione digitale:
• promuovere i processi di collaborazione delle imprese (ecosistemi) ed innovare i loro servizi e prodotti;
• promuovere l’internazionalizzazione e l’attrazione degli investimenti;
• favorire lo sviluppo di start-up innovative;
• consolidare e innovare la struttura finanziaria delle imprese.

Contestualmente il Programma mirerà a migliorare la capacità di imprese e cittadini di rispondere alle sfide di un’economia e una società sempre più globalizzate, sostenendo la digitalizzazione dei processi di produzione e offerta di beni e servizi e la creazione di un’architettura regionale e-gov che rafforzi l’efficienza e l’inclusività della PA, con particolare riferimento alle aree interne e in attuazione del paradigma del “Borgo digitale”.

L’altra sfida che mette in campo l’Europa è quella dell’obiettivo OS2 che si vede ancora più necessario a seguito della crisi energetica in atto. Questi obiettivi hanno un peso sulla dotazione complessiva del programma pari e € 220,42 Mln (39%) di cui allo sviluppo di Mobilità Sostenibile è destinato il 23% delle risorse.
La Regione intende intervenire in molteplici campi:
promozione dell’efficientamento energetico nelle imprese e nelle aree produttive;
• interventi di efficientamento energetico ed adeguamento sismico degli edifici pubblici;
• implementare l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili.
• prevenire e ridurre i rischi ambientali, rafforzando così la resilienza dei territori;
• differenziare le fonti di approvvigionamento idropotabile ed il trattamento delle acque reflue.

Elemento trasversale sarà la strategia di riqualificazione e valorizzazione dei borghi e dei centri storici delle Marche (in coerenza con la L.R. 29/2021).

La Regione intende dare supporto al tessuto socio-culturale ed economico-produttivo dei borghi e dei centri storici per assicurarne:
• il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio;
• l'avvio e la crescita delle PMI, con lo sviluppo di nuova occupazione;
• la riqualificazione delle strutture ricettive di accoglienza per creare le condizioni di un turismo diffuso e sostenibile;
• la tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali, da parte di soggetti pubblici e privati.

Categorie:
Ricerca e innovazione