NEWS JEF INNOVATION

FONDO COMPLEMENTARE SISMA: SUB MISURA B1.2

Sub Misura B1.2 Interventi per progettualità di dimensione intermedia. 

Finalità dell'intervento: realizzare programmi di sviluppo unitari composti da uno o più progetti d'investimento strettamente connessi e funzionali tra loro, eventualmente associati a progetti di Ricerca e Sviluppo.

Dimensione progettuale: investimenti di media dimensione a carattere produttivo di tipo industriale, turistico o trasformazione di prodotti agricoli e/o ambientale da 1,5 milioni a 20 milioni di euro. In caso di programmi presentati da reti di imprese, i singoli progetti dovranno avere spese ammissibili non inferiori a 300.000 mila euro.

I programmi devono essere completati entro e non oltre il 31 dicembre 2024, salvo proroghe.

Beneficiari: Imprese di qualsiasi dimensione; impresa singola o più imprese mediante lo strumento di rete di impresa.

Le Grandi imprese sono ammesse solo nel caso di un nuovo stabilimento (unità produttiva autonoma) o diversificazione di attività economica (cambio codice Ateco).

Interventi finanziabili

Investimenti produttivi (obbligatorio)

  1. Realizzazione di nuove unità produttive
  2. Ampliamenti di unità produttive esistenti
  3. Riqualificazione di unità produttive esistenti mediante diversificazione
  4. Ristrutturazione di unità produttive esistenti

Investimenti tutela ambientale (opzionale) devono essere diretti a:

  1. Innalzamento il livello di tutela ambientale
  2. Adeguamento anticipato a nuove norme dell'UE
  3. Ottenimento maggiore efficienza energetica
  4. Cogenerazione ad alto rendimento
  5. Produzione di energia da fonti rinnovabili
  6. Risanamento di siti contaminati
  7. Riciclaggio ed il riutilizzo dei rifiuti

Investimenti Ricerca&Sviluppo (opzionale)

Per programmi con investimenti ammissibili superiori a 4.000.000,00 euro è possibile finanziare anche progetti di ricerca e sviluppo con spese minime ammissibili di  500.000 euro e nel limite massimo del 50% delle spese ammissibili del programma complessivo.

Spese ammissibili

Investimenti produttivi e tutela ambientale

  • suolo aziendale (max 10%)
  • opere murarie e assimilate (max 40% e max 70%turistico)
  • macchinari, impianti e attrezzature varie, compresi impianti fotovoltaici
  • programmi informatici, brevetti, licenze
  • spese per consulenze (5% solo per PMI)
  • spese su progetti di R&S (ove possibile)

Spese ammissibili solo nel caso in cui ci siano anche progetti R&S (Ricerca e Sviluppo)

  • personale
  • strumenti e attrezzature
  • ricerca contrattuale
  • spese generali
  • materiali di consumo

Agevolazione

La somma delle agevolazioni richiedibili non può eccedere al 75% del programma ammissibile complessivo. Pertanto la copertura finanziaria di almeno il 25% dello stesso (oltre IVA) dovrà essere garantita dall’impresa mediante apporti di mezzi propri o finanziamento bancari.

Il mix di agevolazioni a cui si può accedere è costituito da:

a) finanziamento agevolato

b) contributo in conto impianti;

c) contributo diretto alla spesa

Per una piccola impresa del Cratere 2016/2017 nel territorio della Regione Marche la contribuzione massima a fondo perduto per l'investimento produttivo è la seguente:

35% a fondo perduto piccola impresa

25% a fondo perduto media impresa

15% a fondo perduto grande impresa

 

Modalità e tempi: procedura a sportello

Data inizio presentazione domande: 15 settembre 2022, ore 10.00

Data fine presentazione domande: 14 ottobre 2022, ore 23.59

 

Categorie:
Ricerca e innovazione