NEWS JEF INNOVATION

FONDO COMPLEMENTARE AREE SISMA

Fondo Complementare Aree Sisma 2009-2016: approvati i testi dei primi due bandi per gli incentivi destinati alle imprese.

I bandi riguardano due differenti opportunità.

Il primo intervento - Bando misura B1.1 - ha una dotazione di 80 milioni di euro e attraverso lo strumento del Contratto di Sviluppo, è destinato alle imprese di dimensione medio-grande, per investimenti pari almeno a 20 milioni di euro, ridotti a 7,5 milioni per quelli che riguardano la trasformazione e la commercializzazione di prodotti agricoli e il turismo.

Il secondo intervento - Bando misure B1.2 e B3.3 - riguarda gli investimenti di minore dimensione, collocati tra 1,5 e 20 milioni di euro, proposti da una singola impresa o da una rete di imprese, composti da uno o più progetti d’investimento a carattere produttivo o ambientale. Tali programmi possono ricomprendere progetti di ricerca, innovazione, sviluppo delle competenze, digitalizzazione, e anche iniziative di consolidamento, rafforzamento, riposizionamento e crescita per le imprese che già avevano sede nel cratere prima del terremoto.

Parte di questo secondo bando, dotato complessivamente di 100 milioni di euro, è riservato ai programmi di investimento che abbiano ad oggetto il riciclo delle macerie da sisma, anche tramite l’acquisto di macchinari.

Le agevolazioni, nelle due forme previste, prevedono incentivi che valorizzano il massimo regime di aiuto europeo, con un contributo a fondo perduto che può arrivare fino al 50% dell’investimento, riguardano ogni tipo di impresa e comprendono spese ammissibili piuttosto ampie, che vanno dalle opere murarie ai macchinari.

Categorie:
Ricerca e innovazione